link “Due piccole poesie” di Tadeusz Różewicz

fo_rozewicz_tadeusz_portret_el_04_42808

Due piccole poesie  (di Tadeusz Różewicz, traduzione di Luca Palmarini)

Una mia piccola poesia

trafitta da un chiodo

da uno zoilo

sanguina

cade

dalla lingua

perché è una piccola poesia

realistica

tangibile

fisica

La tua piccola poesia

Allo stesso modo mortale

Ma mistica

“patriottica”

Si innalza

Al

Cielo

La mia piccola poesia

Sotterrata

Muore nella terra natale

Si risveglia con la primavera

Cieca butta bianchi germogli

Vuole sempre andare “verso la gente”

La tua vuole andare

Dal Signore Iddio

(lungo la strada

Della chiesa

Nazionale delle memorie)

Ma Dio non distingue le lettere

Dio non legge poesie

Quindi siamo “pari”

 

Traduzione: Luca Palmarini

[Zoilo = critico troppo severo, ingiusto. Dal nome proprio di persona Zoilos (Zolilo), retore e grammatico greco conosciuto soprattutto per la sua aspra critica a Omero e ai suoi poemi.]

Dwa wierszyki

mój wierszyk
przebity gwoździem
przez zoila
krwawi
z języka
spada
bo to jest wierszyk
realistyczny
dotykalny
fizyczny
twój wierszyk
też śmiertelny
ale mistyczny
“patriotyczny”
unosi
się
do nieba

mój wierszyk
zakopany
w rodzinnej ziemi obumiera
z wiosną się budzi
ślepy wypuszcza białe pędy
chce ciągle “do ludzi”

Twój chce
do pana Boga
(po drodze
do narodowego pamiątek
kościoła)
ale Bóg liter nie zna

Bóg wierszy nie czyta
jesteśmy więc “kwita” .

Płaskorzeźba, 1991

 

Breve nota letteraria

Tadeusz Różewicz è uno dei piu importanti poeti polacchi del Novecento e uno dei continuatori dell’avanguardia letteraria in Polonia e nel mondo

La produzione poetica di Różewicz esprime la tragicità della solitudine dell’individuo che si è perduto nel mondo del dopoguerra, dominato dall’odio e dalla paura della distruzione del genere umano, dell’indifferenza verso il prossimo, dell’essere tutti uguali e indifferenti verso gli altri. Il suo atteggiamento è scettico verso il nuovo ordine mondiale costituitosi negli anni dopo il secondo conflitto mondiale .

Nella sua opera si sentono fortemente gli orrori della Seconda Guerra Mondiale. In alcune sue poesie (per esempio Przepaść) appare comunque una luce, uno spiraglio. Rózewicz scrive del legame verso il posto in cui si nasce, dei sentimenti semplici ma sinceri.

Luca Palmarini

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...