kolacja-wigilijna

Di Luca Palmarini

Ecco le 12 tradizioni più importanti collegate alla sera della Vigilia

1) Prima di sedersi a tavola si aspetta la prima stella
2) Tradizionalmente si preparano dodoci portate (non so chi riesca a prepararle e a mangiarle tutte)
3) Tra le portate tradizionali non può mancare il Barszcz (la zuppa di barbabietole) con gli Uszka (una sorta di tortellini), oppure la zuppa di funghi, a volte la zuppa di pesce. Come antipasto si servono le aringhe, i dolci sono il Makowiec (torta con papavero), Kutia, un dolce originario della Polonia orientale o Sernik (torta di formaggio)
4) Tradizionalmente non deve mancare il pesce. In Polonia si mangia la Carpa (in alcune località il pesce gatto)
5) A tavola si lascia un posto in più, preparato per un eventuale viandante o ospite inatteso
6) Sotto la tovaglia si mette un po’ di fieno, come buon augurio
7) Prima di inizaire a mangiare, ci si scambiano gli auguri, spezzando una riproduzione dell’ostia e scambiandosene due pezzetti
8) Si legge un frammento del Vangelo (secondo Luca)
9) Agli amici si regala una squama della carpa, tolta dal pesce mentre si preparava. La si deve mettere nel portafogli. Porterà molti soldini per l’anno a venire
10) Durante la la serata si aspettano i bambini mascherati (a volte anche gli adulti) che vanno di casa in casa cantando le canzoni di Natale e si dà oro qualcosa in cambio (soprattutto soldini)
11) Dopo il cenone si aprono i regali, portati da diverse figure (Bambino Gesù, l’Angelo, la Stella, Babbo Natale), dipende dalla regione e dalla famiglia

12) A mezzonotte si va alla Pastorale

Buon Natale a tutti 🙂

Luca Palmarini

Annunci